Pomodoro miele di Altai: descrizione, caratteristiche colturali

томат алтайский мёд фото

Il pomodoro miele dell’Altai della collezione Rostov ha un nome per un motivo: è un pomodoro giallo-arancio molto saporito, capace di fruttificare anche in condizioni climatiche non molto favorevoli. Al momento dell’acquisto dei semi, la varietà non deve essere confusa con l’ucraino “Altai honey” – anch’esso un pomodoro piuttosto buono, ma che differisce non solo nel colore, ma anche in molte altre caratteristiche.

Descrizione

Miele di Altai – un pomodoro che ha rapidamente guadagnato popolarità tra i giardinieri domestici, ma dopo tutto, è stato allevato abbastanza di recente, la registrazione nel registro statale dei risultati di allevamento della Federazione Russa è passata nel 2017. Destinato alle aziende agricole private, il produttore consiglia di coltivare questo pomodoro in serra. Le regioni di tolleranza sono quasi tutte quelle esistenti: dal Nord al Caucaso settentrionale, dall’ovest del Paese all’Estremo Oriente. Tuttavia, in molte regioni climatiche il miele dell’Altai viene coltivato anche in terreni non protetti. Tuttavia, in condizioni estreme, i frutti potrebbero non maturare correttamente, nonostante la varietà sia precoce.

La pianta è determinata, ma può raggiungere un’altezza di un metro e mezzo, o un po’ di più in condizioni di serra. Le foglie sono di colore verde scuro, di dimensioni standard, allungate e con un fogliame medio. I frutti sono a forma di cuore e grandi, con un peso medio di 250-350 g. La struttura è mediamente densa e succosa, le costolature sul frutto sono abbastanza pronunciate, con 4-6 cellule seminali e pochi semi. Quando sono maturi, i pomodori si colorano di arancione brillante (albicocca) e nella fase di maturazione la macchia verde scuro vicino al picciolo è quasi scomparsa. La carne è di colore simile alla pelle.

Il colore giallo-arancio indica già che il pomodoro può essere mangiato, ma il sapore si rivela finalmente una volta raggiunto il colore arancione: in questo caso, il sapore è descritto come eccellente. I buongustai noteranno il gusto fruttato di questi pomodori, con un retrogusto piacevolmente dolce. Tuttavia, quando la maturazione avviene in appartamento, non si possono sentire tutti i benefici del loro sapore da dessert. Il suo uso principale è quello di insalata; si possono preparare succhi di pomodoro o pasta, ma la colorazione è insolita.

pomodoro altai miele immagini

Secondo i dati ufficiali, la resa della serra è di 6,8 kg/m2. Con una cura intensiva, i coltivatori raccoglieranno frutti un po’ più gustosi. La resistenza alle malattie della varietà è superiore alla media, ma è necessario monitorare attentamente l’attacco dei parassiti.

Il pomodoro da miele dell’Altai di selezione ucraina non è registrato nel registro di Stato della Federazione Russa. È una varietà indeterminata, con cespugli potenti e diffusi. I frutti sono carnosi, della stessa forma e dimensione, di colore rosso-cremisi. Le rese sono leggermente inferiori rispetto alla variante russa, ma anche il gusto è eccellente.

Vantaggi e svantaggi

I principali vantaggi del pomodoro da miele di Altai sono:

  • eccellente gusto da dessert di frutta completamente matura;
  • grande frutto;
  • buona resa;
  • non si rompono i pomodori;
  • buona trasportabilità;
  • elevata resistenza alle malattie.

Gli svantaggi citati dagli orticoltori sono:

  • incapacità di ottenere frutti molto gustosi in piena terra in regioni climatiche problematiche;
  • la necessità di una corretta sagomatura del cespuglio e l’installazione di supporti robusti;
  • la forte dipendenza della qualità e della quantità di frutta dalla fertilità del suolo.

Con tutti gli svantaggi citati, questa varietà è senza dubbio una delle migliori innovazioni recenti nel gruppo dei pomodori da insalata a maturazione precoce.

Caratteristiche di crescita

Nonostante la maturità precoce del pomodoro miele dell’Altai, la semina diretta dei semi nell’aiuola da parte dei giardinieri non è praticata, i pomodori vengono coltivati attraverso lo stadio di piantina. La germinazione avviene alla comparsa di 1-2 foglie vere. La semina avviene all’età di 55-60 giorni. Di solito a questo punto il primo racemo di fiori si è già formato sul cespuglio. La densità di impianto è di tre piante per metro quadro. È obbligatorio utilizzare tralicci o pali robusti di circa 1,5 m di altezza.

Il metodo di formazione consigliato è a due steli, con gli steli rimossi per tempo. Con questo pomodoro non si legano solo i gambi, ma anche, man mano che si appesantiscono, le spazzole dei frutti. Durante l’allegagione, la fioritura e la crescita dei frutti, il terreno non deve asciugarsi. Man mano che il colore dei pomodori si sviluppa, l’irrigazione deve essere ridotta. La concimazione viene effettuata ogni quindici giorni: prima con l’infuso di cowpea, poi con fertilizzanti minerali.

Miele di Altai” è il nome di due varietà di pomodoro esistenti. Entrambe sono molto buone, ma solo quella a frutto giallo è registrata nel nostro Paese. Ha un sapore di dessert di pomodori grandi e ha rapidamente guadagnato popolarità tra i proprietari di dacie in tutte le regioni per un motivo.

Un orto sul davanzale
Aggiungi un commento